Stampa

Alta Via Stage Race 2020: sve­lato il per­corso della gara mtb più epica d’Italia

Si parte da Riccò del Golfo a La Spezia e si chi­ude a Impe­ria. Tra il 12 e il 20 giugno, 8 tappe con prove cronome­trate e trac­cia­mento lungo una rete di sen­tieri unica ed emozio­nante. Il 29 feb­braio scade il peri­odo di “reg­u­lar reg­is­tra­tion”. Ma sarà ancora pos­si­bile iscriversi fino al 30 mag­gio, salvo esauri­mento degli ultimi posti disponibili.

Dopo un lungo lavoro di map­patura dell’intero ter­ri­to­rio lig­ure, che ha coin­volto tutte le ASD che col­lab­o­rano con l’organizzazione dell’Alta Via Stage Race, è stato sve­lato tutto il per­corso della gara, che include nuovi tratti che saranno aperti in anteprima e cronome­trati dalla Fed­er­azione Ital­iana Cronometristi.
Ecco le tappe dell’Alta Via Stage Race spie­gate stage by stage da Lorenzo Pel­le­grini, il trail scout­ing dell’Alta Via Stage Race e pro rider di Coppa del Mondo XC (a dis­po­sizione per inter­viste), e dal car­tografo Davide Man­grav­iti.

LE TAPPE

TAPPA 0, Pro­l­ogo: ven­erdì 12 giugno, Riccò del Golfo (14 km; 500 m D+)
Questa sarà una tappa che i rider apprezzer­anno moltissimo: veloce e panoram­ica. Si parte al tra­monto e sarà un giro per i borghi storici della provin­cia di La Spezia sopra le mag­ni­fiche Cinque Terre. Da Riccò si arriva a Quarat­ica, Valdipino e Ponzò, i tre borghi che stanno sopra la conca di Riccò, a coro­n­a­mento della valle di Vara. I biker lo per­cor­reranno in un’ora abbon­dante e l’ordine di arrivo deciderà la partenza del giorno dopo.

TAPPA 1: sabato 13 giugno, Ricco del Golfo - Casoni (68 km; 3.000 m D+)
La tappa con due prove spe­ciali cronome­trate, che unisce la parte delle Cinque Terre con il Tigul­lio. Una tappa unica, gra­zie ai tratti in cui ci sarà una vista sul golfo delle Cinque Terre che i biker faticher­anno a dimen­ti­care. Da Riccò si sale sul crinale dell’Alta via delle Cinque Terre, per poi scen­dere giù lungo la costa sul tratto di riv­iera per circa 25 km. Si attra­ver­sano sug­ges­tivi borghi medievali, tra cui Pietra del Cuc­caro e Cal­ice al Cornoviglio, con il suo castello. È anche la prima tappa per chi sceglierà la for­mula WEEK END del 131415 giugno, per sco­prire un ter­ri­to­rio unico lon­tano dai soliti giri turistici.

TAPPA 2: domenica 14 giugno, Casoni — Chi­avari (91 km; 3.000 m D+)
Dalla mag­nif­i­cenza della mon­tagna al placido mare della riv­iera. I primi chilometri si svilup­pano attorno alla Pineta di Suvero di pro­pri­età del Cuc­caro Club: un diver­tente anello con pas­saggi arti­fi­ciali in stile cross-​country. Dopo questo anello si passa davanti al Cuc­caro e poi si prende l’Alta Via fino sopra Chi­avari. Anche in questo caso non mancher­anno pae­saggi incan­tati, come sul Monte Got­tero, un incred­i­bile punto panoram­ico a 1600 metri dove si gode di una vista unica su tutta la Lig­uria e la Versilia.

TAPPA 3: lunedì 15 giugno, Chi­avari - Forte Begato (99 km; 3.700 m D+)
Si parte dal mare e dopo un tratto di una quindic­ina di km di trasfer­i­mento su asfalto si sale fino a Begato, con un bel dis­liv­ello. Begato è una local­ità di Gen­ova famosa per le for­ti­fi­cazioni napoleoniche — la più lunga cinta muraria in Europa e la sec­onda al mondo, dopo la grande muraglia cinese — con una splen­dida vista di Genova.

TAPPA 4: mart­edì 16 giugno, Forte Begato - Sas­sello (91 km; 3.400 m D+)
Una tappa lunga e con buon dis­liv­ello. Si entr­erà nel Geop­arco del Beigua con quelle che sono tra le più belle vedute del Golfo del Mar Lig­ure, ammi­rato da una quota di oltre 1000 metri. Ci saranno ampie zone esposte ped­al­a­bili, dai piani di Praglia fino al Monte Beigua. Si per­cor­rerà molta Alta Via dei Monti Lig­uri con lim­i­tati tratti di portage. Si lascerà la provin­cia di Gen­ova per entrare in quella di Savona e giun­gere nel ridente paese di Sas­sello, patria dei funghi e degli amaretti.

TAPPA 5: mer­coledì 17 giugno, Sas­sello - Finale Lig­ure (73 km; 2.200 m D+)
Questa tappa è tra quelle meno lunghe, senza tratti di portage e molto boscosa in tutto il suo sviluppo. Attra­verserà infatti due ambi­enti nat­u­rali pro­tetti come la Foresta della Deiva e la Foresta dell’Adelasia, il tratto di foreste della AV e del com­pren­so­rio del finalese, molto conosci­uto in ambito out­door, in par­ti­co­lare per la moun­tain bike. L’arrivo sarà a Finale Lig­ure, attra­ver­sando anche i per­corsi della cele­bre 24H di Finale.

TAPPA 6: giovedì 18 giugno, Finale Lig­ure - Alto (58 km; 2.500 m D+)
Questa tappa sarà la più breve, con una prima parte boscosa ed una sec­onda esposta che porterà i parte­ci­panti in quota, oltre i 1500 m. Ci saranno alcuni tratti di portage nelle zone lim­itrofe al Monte Galero, che sarà aggi­rato con lunghe e belle discese da guidare fino ai paesi di Bar­dineto e Alto. Cos­ti­tu­isce la prima tappa per i rider che cor­reranno con la for­mula WEEK END del 181920 giugno.

TAPPA 7: ven­erdì 19 giugno, Alto - Pigna (85 km; 3.700 m D+)
Una tappa impeg­na­tiva con tanto dis­liv­ello e con tratti di portage che porter­anno al Monte Sac­carello, la cima più alta della Lig­uria, con i suoi 2200 m. Un per­corso che farà la gioia dei biker abit­uati agli sce­nari alpini, preva­len­te­mente esposta e in quota. Si lascerà la provin­cia di Savona per entrare in quella di Impe­ria, con scon­fi­na­menti anche in Fran­cia, lungo l’Alta Via dei Monti Lig­uri. Non mancher­anno gli attra­ver­sa­menti in sug­ges­tivi borghi come Cosio d’Arroscia, Men­dat­ica e Mon­te­grosso Pian Latte, pre­sidi di econo­mia rurale mon­tana. Infine, la discesa dal rifu­gio Allavena verso Bug­gio avrà alcune sezioni tec­niche che met­ter­anno a dura prova i biker.

TAPPA 8: sabato 20 giugno, Pigna - Pigna (23 km; 1.500 m D+)
L’ultima tappa sarà un anello che par­tirà da Pigna per tornare a Pigna. Si salirà lungo i sen­tieri alle spalle di Pigna, senza portage, andando a toc­care l’Alta Via dei Monti Lig­uri. Rap­p­re­senta la per­fetta passerella finale della AVSR.

on 03 Marzo 2020
Vis­ite: 1828