Stampa

L’Alta Via Stage Race 2020 parte dalle Cinque Terre

Le Cinque Terre sono una terra ad alta vocazione sportiva e la moun­tain bike non poteva essere esclusa dalle dis­ci­pline prat­i­ca­bili sul suo aspro e affasci­nante ter­ri­to­rio. Per la prima volta nella sto­ria dell’Alta Via Stage Race, si col­legherà la riv­iera delle Cinque Terre con il golfo del Tigul­lio in tre tappe ad altissimo con­tenuto tec­nico e panoram­ico, uniche nel loro genere.

L’assistenza sul per­corso è garan­tita da un team di oltre 200 per­sone, 90% volon­tari, che garan­tis­cono con pas­sione la tutela del ter­ri­to­rio e la sis­temazione dei sen­tieri, oltre che l’ospitalità in loco.

Lorenzo Pel­le­grini, il trail scout­ing dell’Alta Via Stage Race, ci svela in anteprima il per­corso delle prime tre tappe. Pro rider cross coun­try, nei primi 10 élite più forti d’Italia, da tre anni gareg­gia nell’UCI World Cup, Lorenzo — che è di Riccò del Golfo, il paese che ospita la tappa inau­gu­rale dell’Alta Via Stage Race — si sta occu­pando della trac­ciatura e dello sviluppo del per­corso in tutte le sue parti, com­presi nuovi tratti che saranno aperti in anteprima e cronome­trati dalla Fed­er­azione Ital­iana Cronometristi sez. La Spezia.

In queste prime tre tappe dell’Alta Via Stage Race gli even­tu­ali accom­pa­g­na­tori dei rider (mar­iti, mogli, fidan­zate, amici) potranno esplo­rare il ter­ri­to­rio spezzino e, mag­ari, oltre a godersi lo splen­dido entroterra, andare al mare alle Cinque Terre: da Riccò si può pren­dere il treno per Spezia e da lì par­tire per Riomag­giore, avam­posto per le Cinque Terre o Lerici. L’ospitalità della terza tappa sarà invece garan­tita dal Comune di Chi­avari, con il mare già “a por­tata di stuoia”.

Ecco le tre tappe in det­taglio.

Ven­erdì 12 giugno — Pro­l­ogo
Riccò del Golfo: anello di 15 chilometri e 500 m di dislivello

Questa sarà una tappa che i rider apprezzer­anno moltissimo: veloce e panoram­ica. Si parte al tra­monto e sarà un giro per i borghi storici della provin­cia della Spezia sopra le mag­ni­fiche Cinque Terre. Da Ricco si arriva a Quarat­ica, Valdipino e Ponzò, i tre borghi che stanno sopra la conca di Riccò, a coro­n­a­mento della valle di Vara. L’anello sarà tutto su sin­gle track dal fondo misto, dal sot­to­bosco di castagno al fondo argilloso delle pietre cal­ca­ree. I biker lo per­cor­reranno in un’ora abbon­dante. La base logis­tica sarà al Palazzetto di Riccò, che ci ha for­nito gen­til­mente l’ospitalità, e il pro­l­ogo deciderà l’ordine di partenza del giorno dopo.
Nella tappa saranno coin­volti i seguenti enti, asso­ci­azioni e pri­vati: Comune di Riccò del Golfo, Croce Rossa Ital­iana sez. Riccò del Golfo e Tech­ni­cal Bike Shop di Ciuf­fardi Yuri, sem­pre di Riccò.

Sabato 13 giugno — 1° tappa
Da Riccò a Casoni di Suvero: 78 km e 3200 m di dislivello

È una tappa par­ti­co­lare che avrà due prove spe­ciali cronome­trate in stile enduro e Iron Bike. Tra le due prove è pre­visto un bel ris­toro. Questa tappa, unica dal punto di vista pae­sag­gis­tico, unisce la parte delle Cinque Terre con il Tigul­lio. Si parte dal mare e si arriva alla mon­tagna, rag­giun­gendo i 1000 metri di alti­tu­dine. Il ter­reno che i rider per­cor­reranno è sas­soso e asciutto, anche in caso di piog­gia. È una delle tappe più impeg­na­tive dell’Alta Via Stage Race. Rider preparat­evi.
Nella tappa saranno coin­volti, oltre a quelli sopra citati, i seguenti enti, asso­ci­azioni e pri­vati: Parco Nazionale delle Cinque Terre, Comune di Riomag­giore, Comune di Roc­chetta di Vara, Comune di Cal­ice al Cornoviglio, Comune di Pignone, Autoser­vice Brug­nato, Caseifi­cio Espos­ito, Cuc­caro Club, Asso­ci­azione Antichi Sen­tieri Liguri.

Domenica 14 giugno — 2° tappa
Da Casoni di Suvero a Chi­avari: 85 km e 2700 m di dislivello

Si tratta di una prova spe­ciale cronome­trata. Si parte con un anello di 5 chilometri, arric­chito da strut­ture arti­fi­ciali e rock gar­den diver­tenti. I biker iscritti alla for­mula Hero, com­pet­i­tiva, andranno sulla cima del monte Got­tero, affrontando un portage (bici in spalla) di circa 15 minuti. Si prende poi l’Alta Via e si arriva fino a Chi­avari, con un trasfer­i­mento su asfalto di 10 chilometri non cronome­trato.
In questa tappa, oltre agli enti, asso­ci­azioni e pri­vati sopra citati, sarà coin­volto anche il Comune di Roc­chetta di Vara.

on 17 Gen­naio 2020
Vis­ite: 2565